Eventi

Andrea Chénier, a Sassari il capolavoro di Umberto Giordano

Dal 9 dicembre 2016 20:30 al 9 dicembre 2016 22:30

Andrea ChenierManca da Sassari da 13 anni e sarà l´unica nuova produzione della Stagione 2016 dell´Ente Concerti ´Marialisa de Carolis´: Andrea Chénier, di Umberto Giordano, andrà in scena il 9 e 11 dicembre al Teatro Comunale. L´opera (nel 120esimo anniversario dalla sua prima, trionfale esecuzione alla Scala di Milano, il 28 marzo 1896) è in programma venerdì alle 20,30 e in replica domenica alle 16,30. L´allestimento sassarese dello Chénier è stato ideato dal direttore artistico dell´Ente Concerti, Marco Spada, che ne firma la regia e le scene in collaborazione con Fulvia Donatone. I costumi saranno opera di Alessandro Ciammarughi, il disegno luci è affidato a Fabio Rossi e le coreografie saranno di Barbara Stimoli.Interessante il cast chiamato a dar vita al capolavoro di Umberto Giordano. Il title-role sarà affidato a Giancarlo Monsalve, versatile tenore cileno di formazione italiana; Maddalena verrà interpretata dal soprano argentino Virginia Tola, entrambi al loro debutto nei ruoli, mentre Vittorio Vitelli sarà Gerard, tutti e tre già in carriera internazionale ma alla loro prima apparizione nel cartellone dell´Ente. Olesya Berman, già Enrico nell´Elisabetta Regina d´Inghilterra nel 2015, sarà Bersi; il mezzosoprano greco Ines Zikou interpreterà il doppio ruolo della contessa di Coigny/Madelon, così come Manuel Pierattelli quello dell´Abate/Incredibile. Gianluca Lentini sarà Roucher, Massimiliano Guerrieri sarà Flèville, Fouquier-Tinville/Schmidt sarà interpretato da Enrico Marchesini, Mathieu da Federico Cavarzan e Il maestro di casa/Dumas da Nicola Fenu.L´Orchestra del ´De Carolis´, che si è disimpegnata con notevole capacità durante il corso della Stagione, sarà diretta da Marcello Mottadelli, conductor con grande esperienza internazionale, ora direttore principale dell´Opera di Stato di Bucarest. L´opera è stata presentata ieri durante la tradizionale tavola rotonda nella Sala conferenze del Teatro Comunale di Sassari dal regista, dal direttore d´orchestra e dal critico musicale Andrea Merli, che ha illustrato storia, ambientazione e aneddoti dello Chénier.L´allestimento, è stato detto, mantiene l´ambientazione temporale stabilita nel libretto di Luigi Illica, a cavallo degli anni cruciali della Rivoluzione Francese (1789-1794), ma sposta l´accento più sulla vicenda corale di un intero popolo e degli accadimenti tragici che lo coinvolsero, rovesciando la prospettiva rispetto alla primaria importanza data ai tre protagonisti Maddalena di Coigny, Andrea Chénier e Carlo Gérard, tutti in egual modo vittime di un processo storico che ha finito per inghiottirli. Ogni personaggio di quest´opera è stato analizzato e valorizzato, in un affresco corale che molto spesso viene lasciato in secondo piano rispetto alla predominante storia d´amore e di rivalità personale. Nella serata di ieri intanto è andata in scena l´ultima Anteprima Giovani della Stagione. L´Ente, anche quest´anno, ha contribuito con successo alla diffusione della musica classica e lirica tra le giovani generazioni. Il pubblico di domani ha apprezzato con entusiasmo tutte le produzioni proposte, dal Flauto magico di Mozart al Ballo in maschera di Verdi, dall´Arca di Noè di Britten, opera didattica appositamente pensata per i ragazzi, all´Andrea Chénier, applaudita ieri dai ragazzi accompagnati in sala dai loro insegnanti.

L'opera

Andrea Chénier

Chiude la Stagione 2016 il dramma del poeta Andrea Chénier - personaggio realmente esistito al tempo della Rivoluzione francese -, musicato da Umberto Giordano e che debuttò...

Articoli