Don Pasquale applaudito al Comunale

12 NOVEMBRE 22

Facebook Twitter Posta elettronica WhatsApp Telegram
airi-sunada-e-francesco-leone(1) È tornato tra gli applausi, a vent’anni esatti dalla sua ultima apparizione a Sassari, “Don Pasquale” di Gaetano Donizetti. Il dramma buffo del compositore bergamasco ha riscosso ieri in prima rappresentazione il successo del pubblico al Teatro Comunale per la Stagione lirica dell’Ente Concerti de Carolis, in un allestimento nato a Viterbo, in occasione del Premio per giovani cantanti “Fausto Ricci” 2021, che metteva in palio i ruoli d’opera del capolavoro donizettiano e ideato dall’Associazione culturale “XXI secolo”. L’idea registica di Mariano Bauduin, ripresa a Sassari da Rosangela Giurgola, traspone l’opera dall’originaria metà dell’800 alla belle époque, con le scene di Nicola Rubertelli: un’enorme “macchina” rotante che rivela un doppio stile, da una parte ancorato a un tardo Ottocento e dall’altra un chiaro ambiente futurista. Due mondi lontani tra loro, elementi di stili architettonici che mettono l’accento sul tema che attraversa la vicenda e i personaggi del “Don Pasquale”, ovvero lo scorrere del Tempo; allo stesso modo, i costumi di Marianna Carbone, ottocenteschi per il personaggio di Don Pasquale e più moderni per quello di Norina, hanno seguito il filo logico della regia. Il disegno luci è firmato da Tony Grandi. Il cast in scena è composto in gran parte dai giovani vincitori del Premio “Ricci”: il basso cagliaritano Francesco Leone nel ruolo del titolo, il soprano giapponese Airi Sunada nei panni di Norina e il promettente baritono Matteo Guerzé come Dottor Malatesta. Il tenore nuorese Marco Puggioni, che avrebbe dovuto interpretare Ernesto, per un’indisposizione è stato sostituito dal serbo-tedesco Miloš Bulajic, arrivato a Sassari appena pochi giorni fa. Completava il cast il baritono Nicola Ebau (il Notaro). L’Orchestra dell’Ente Concerti è stata diretta da Cesare Della Sciucca in una delle partiture più complesse scritte da Donizetti. La parte corale è stata affidata alla “Canepa” preparata da Luca Sirigu. Hanno inoltre partecipato i mimi Cristian Ferlito, Mauro Fiori e Marco Velli. Più di cinque minuti di applausi – oltre a quelli a scena aperta che hanno sottolineato alcune delle arie più note dell’opera – hanno sancito il successo di uno spettacolo fresco e brillante, premiato già mercoledì scorso dall’apprezzamento degli studenti all’Anteprima Giovani. Don Pasquale tornerà in scena domani, domenica 13, nella replica pomeridiana delle 16,30. I biglietti per l’opera sono disponibili al botteghino del Comunale e online all’indirizzo www.enteconcertidecarolis.it.

L'opera

Don Pasquale

Don Pasquale

Manca da vent´anni esatti Don Pasquale di Gaetano Donizetti, in calendario l´11 e 13 novembre. L´opera buffa su libretto di Michele Accursi (in realtà dello stesso Donizetti e Giovanni...

Notizie, eventi, recensioni, rassegna stampa e promozioni delle rappresentazioni.

Articoli