Al via al Comunale di Sassari la stagione lirico-sinfonica del de Carolis

17 APRILE 24

Facebook Twitter Posta elettronica WhatsApp Telegram

Si parte con la sinfonica e con un cambio di programma per il 24 aprile.

La stagione lirico-sinfonica 2024 del de Carolis porterà sul palco del Comunale di Sassari, da aprile a dicembre, nomi di spicco del concertismo e della lirica internazionale.

Realizzato grazie al contributo del Ministero, della Regione, del Comune di Sassari e della Fondazione di Sardegna il cartellone punta su una proposta d´eccellenza che si colloca negli standard dei più importanti teatri italiani.

Si parte con la sinfonica e con un cambio di programma: il concerto di Uto Ughi previsto per mercoledì 24 aprile, per motivi di salute del Maestro, sarà riprogrammato, con una nuova impostazione, sempre sul palco del Comunale, domenica 13 ottobre. La notizia è arrivata oggi stesso insieme ad una breve nota di Ughi indirizzata al pubblico. “Sono profondamente dispiaciuto – dice Uto Ughi - di dover rinviare questo concerto, a cui tenevo molto, ma sono certo che il pubblico comprenderà e sarà felice di assistere il prossimo ottobre ad un nuovo progetto, a cui sto lavorando in questo periodo che coinvolge la neonata “Fondazione Ughi" e che ho deciso di portare a Sassari. Per ora posso dirvi che è un lavoro di ampio respiro, pensato per chi ama la musica, nato per incuriosire e coinvolgere anche le nuove generazioni”.

foto-quarta

Ad inaugurare il cartellone mercoledì 24 aprile sarà un altro eccezionale protagonista della tradizione violinistica internazionale: Massimo Quarta.

Vincitore nel 1991 del Premio Paganini di Genova, secondo italiano ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento, Massimo Quarta, vanta una carriera che da quasi 30 anni lo vede protagonista in Italia e all´estero come solista e direttore. L'aspetto rivoluzionario dato da Quarta alla rilettura del repertorio paganiniano ha conquistato il pubblico facendogli ottenere ampi consensi dalla stampa internazionale e un posto d'onore tra i più̀ insigni violinisti. Massimo Quarta è stato recentemente nominato dal de Carolis Direttore principale ospite per il sinfonico e anche in virtù di questo incarico si è reso disponibile a supportare l´Ente in questa improvvisa rimodulazione del cartellone. Il 24 aprile Quarta sarà impegnato nel ruolo di violino solista e direttore dell´l´Orchestra del de Carolis in un programma che proporrà musiche di Mozart (Concerto per violino k 219 e Sinfonia N. 40 in Sol m K 550) e di Niccolò Paganini ( I Palpiti op. 13).

Massimo Quarta, già acclamato ospite della stagione 2023 dell´Ente tornerà sul palco del Comunale il 4 maggio per dirigere l´orchestra dell´Ente in un programma dedicato alla musica di Čajkovskij (Sinfonia N. 4 in Fa minore op. 36 e Concerto per violino e orchestra in Re Maggiore op. 35).

Il terzo appuntamento con la sinfonica (11 maggio) sarà affidato ad un altro esponente di punta del concertismo Umberto Benedetti Michelangeli che dirigerà l´orchestra dell´Ente con un programma dedicato a Mozart (Concerto per pianoforte e orchestra N. 5 K 488 in La Maggiore) e Beethoven (Sinfonia N. 5 in Do minore op. 67). Sul palco del Comunale salirà in questa occasione anche un´altra affermata interprete: la pianista Leonora Armellini tra i vincitori del concorso pianistico internazionale Fryderyk Chopin.

orchestra-de-carolis

La ripresa di autunno sarà inaugurata il 13 ottobre dall´annunciato progetto di Uto Ughi. A chiudere la stagione sinfonica sarà invece il 19 ottobre il direttore Daniele Agiman già applaudito nella scorsa edizione per la direzione del dittico del ‘900. Agiman guiderà l´Orchestra del de Carolis in un concerto che vedrà sul palco gli artisti della Fondazione SIAA. “Sic itur ad astra” (così si sale alle stelle) questo il significato dell´acronimo dell´ associazione con sede nel Liechtenstein che, senza scopo di lucro, sostiene giovani artisti fin dall´inizio della loro carriera e li avvia alla professione, presentandoli al pubblico in prestigiose occasioni di concerto.

Il teatro di Sassari è stato scelto tra le sedi in cui gli artisti della fondazione si esibiranno nel 2024. Tutti i concerti della stagione sinfonica inizieranno alle 20,30 al Comunale. Fulcro di ogni produzione sarà anche quest´anno l´Orchestra dell´Ente molto apprezzata da pubblico e critica anche nell´ultima stagione concertistica e lirica. L'orchestra del de Carolis nasce nel 1993, riunendo le eccellenze del territorio sardo, che costituiscono la maggior parte dell'organico, e trovando spazio per i giovani, reclutati fra i migliori studenti dei conservatori regionali. In 31 anni di attività ha affrontato più di 150 titoli facendo emergere la propria duttilità nel districarsi disinvoltamente sia nel repertorio lirico che in quello sinfonico e ottenendo il plauso dei Maestri che, produzione dopo produzione, si sono avvicendati alla sua direzione.

Stagione lirica.

Dopo il successo del 2023 il de Carolis conferma le due anteprime nei mesi estivi con il progetto “La grande lirica d´estate” che presenta una prima mondiale della versione italiana: “Falso tradimento” del noto compositore italiano Marco Tutino. L´opera andrà in scena al Comunale di Sassari il 28 giugno alle 20,30 e domenica 30 giugno alle 18,30.

Un grande titolo verdiano “Otello” è invece l´atteso evento della seconda edizione della lirica in piazza d´Italia che dopo il trionfo dell´opera “Pagliacci” dello scorso anno propone il prossimo 12 luglio alle 21,30 il capolavoro di Giuseppe Verdi. “Otello” trasformerà il salotto sassarese in un teatro a cielo aperto in attesa della tradizionale stagione autunnale che prevede altri 3 titoli operistici: Tosca ( 1-3-5 novembre ), “La bohème” (18-20-22 dicembre), Werther ( 29 novembre - 1 dicembre).


Info Tel 079 290881: mattino 10/13 - pomeriggio 17/20

In programma

Falso tradimento

Falso tradimento

Descrizione non presente.

Notizie, eventi, recensioni, rassegna stampa e promozioni delle rappresentazioni.

Articoli