Rassegna stampa

Stagione lirica e sinfonica, chiusura nel segno di Wagner e Dvorák

Sardies.org

Facebook Twitter Posta elettronica WhatsApp Telegram
Sassari - Con il concerto di martedì sera si è chiusa la settantesima stagione lirica e sinfonica dell´Ente Concerti Marialisa de Carolis. L´appuntamento sinfonico al Teatro Comunale di Sassari ha riproposto il confronto tra due grandi compositori dell´Ottocento, il tedesco Wagner ed il ceco Dvorák, come era stato fatto già al concerto inaugurale di settembre.

L´Orchestra dell´Ente Concerti ha eseguito con brio e brillantezza l´ouverture dall´Olandese Volante e la Sinfonia "Dal nuovo mondo". Un programma impegnativo, soprattutto con l´opera di Dvorák, una delle sinfonie più famose del repertorio sinfonico. A dirigere l´orchestra sassarese è stato chiamato il maestro Francesco Maria Colombo, per la prima volta sul podio del Teatro Comunale, che ha guidato la compagine dell´Ente Concerti con piglio sicuro e deciso.

L´Ente Concerti ha reso omaggio, ancora una volta, a Richard Wagner, del quale, quest´anno, ricorrono sia il bicentenario della nascita, avvenuta a Lipsia il 22 maggio 1813, che i 130 anni dalla morte, che avvenne a Venezia il 13 febbraio 1883. La musica di Richard Wagner così è stata messa a diretto confronto con quella del boemo Antonin Dvorák, seguace del classicismo brahmsiano. Due visioni sinfoniche quindi totalmente differenti.

Ad aprire il concerto è stata l´Ouverture da "L´Olandese Volante", la quarta opera di Wagner, la prima a trattare un tema caro al compositore, quello del mito e della redenzione. Composta tra il maggio 1840 e l´agosto 1841, andò in scena a Dresda il 2 gennaio 1843. Come accadde spesso ai capolavori di Wagner, e non solo, fu un totale fallimento. L´opera avrà il suo giusto riscatto nelle successive riprese in altri teatri, e oggi è di diritto entrata nel repertorio.

La splendida Sinfonia n. 9 "Dal Nuovo Mondo" di Dvorák ha chiuso un concerto tra i più belli ascoltati al Comunale. La sinfonia rappresenta il primo lavoro "americano" del compositore boemo e l´ultima delle sue sinfonie. Fu eseguita per la prima volta, diretta da Anton Seidl, il 16 dicembre 1893 nella prestigiosa Carnegie Hall di New York, alla presenza dell´autore, e riscosse immediatamente un grande apprezzamento dal pubblico. Dvorák era stato chiamato negli Stati Uniti come docente e direttore del Conservatorio di Nuova York. La Sinfonia n. 9 "Dal nuovo mondo" è suddivisa in quattro movimenti, ciascuno preceduto da una introduzione lenta, a cominciare dall´Adagio, ispirato allo spiritual "Swing low, sweet chariot". Quindi il secondo tempo, un Largo, il terzo, uno Scherzo, ispirato a un poemetto di Henry Longfellow dal titolo "Song of Hiawatha", ed il conclusivo e trascinante Allegro con fuoco, che ricapitola i temi della sinfonia e che è il movimento più noto tanto da diventare in occasioni colonna sonora di pellicole e programmi televisivi (per anni ha introdotto i gran premi di Formula 1 sulla Rai).

L'opera

Concerto sinfonico

Concerto sinfonicoMusiche di Wagner e Dvorák

Articoli